Video
C
Vedi video
Home Progetto Articoli Strumenti Video Contatti Notizie
Una leggio per il benessere visivo-posturale Testi, materiali ed immagini del sito P.E.A.V. sono coperti dai diritti d’autore
L'importanza dell'utilizzo di un piano inclinato di circa 20°, durante la lettura e scrittura, si può motivare attraverso tre semplici esperimenti: Prima esperienza.  Prendete in mano una rivista e  incominciate a sfogliarla.   Istintivamente ricercherete un  parallelismo tra la superficie di lettura ed  il volto, inclinando il foglio verso di voi e  piegando leggermente il capo in avanti.   Questa posizione, vi farà sentire in  equilibrio e vi permetterà una lettura  confortevole. Ora provate ad inclinare in avanti la  rivista, come se fosse appoggiata sul piano  della scrivania.                                       Subito noterete il ridursi della grandezza dei caratteri più distanti e l'aumento dei riflessi sulla superficie (soprattutto sulle carte lucide). Per ridurre il fastidio visivo chinerete il corpo in avanti per ricreare il parallelismo volto-rivista; questo avvicinamento determinerà una maggiore contrazione visiva, gli occhi dovranno usare una maggiore convergenza e accomodazione, con una perdita d'equilibrio in avanti. Seconda esperienza. Provate ora a scrivere con una penna a sfera su un quaderno posizionandolo sul piano della scrivania, noterete come spesso dovrete calcare sulla punta per poter scrivere. Questo è dovuto ad un angolo troppo acuto d’incidenza tra penne e foglio. Ora provate a scrivere su un piano inclinato di 20°; la scorrevolezza della penna sul foglio migliorerà notevolmente, poichè è aumentato l’angolo d’incidenza penna-foglio di circa 20°. Terza esperienza. Provate ora a studiare su una scrivania con un libro di geografia o storia di vostro figlio; noterete che la carta leggermente patinata utilizzata per dare più enfasi alle figure, provocherà riflessi irregolari sul foglio. Questi riflessi interferiranno negativamente nella lettura e creeranno affaticamento visivo. Provate ora ad utilizzare un piano inclinato dai 20° ai 60°noterete da subito una riduzione dei riflessi e un ritrovato benessere visivo durante una lettura prolungata. Questa condizione ideale, contrasta con la realtà di tutti i giorni, anche se molte persone rammenteranno l'esistenza in passato di banchi di scuola inclinati, sostituiti da banchi sempre più caratterizzati da criteri di sicurezza, componibilità e accatastabilità , dimenticando le esigenze visive dell'alunno. L'importanza di utilizzare un piano inclinato durante lo studio durante lettura e scrittura è resa possibile a tutti attraverso semplici accorgimenti:  Utilizzare un raccoglitore ad anelli, col dorso alto 3-4 cm per la scrittura o alto 6- 7 cm per la lettura, disponendolo inclinato verso di voi, ricreando così un semplice leggio dove porre il materiale di lettura o scrittura. Appoggiare il libro o il quaderno a copertina rigida da utilizzare, su un supporto come ad esempio un libro, un astuccio o una pila di quaderni, ricreando l'inclinazione di circa 20°-30° desiderata. Utilizzate un leggio o un piano-inclinato in commercio o costruirselo con due tavolette di legno. Utilizzate il Leggio Insegna Visione progettato dal 1999 dal Ottico Optometrista Giorgio Bollani ora disponibile anche in cartoleria. Il L.I.V. è uno oggetto d'uso quotidiano modificato per migliorare le performance della visione e ridurre lo stress Visivo-Cognitivo-Posturale. Il L.I.V. acronimo di Leggio Insegna Visione indica come uno strumento quale è il leggio possa insegnare ed educare a favorire una corretta ed efficiente visione.   La spiegazione dell'acronimo riafferma la finalità educativa dello strumento: "L" come Leggio, rappresenta la finalità pratica dell'oggetto "I" come Insegna, definisce il metodo che si vuole perseguire per educare le persone a comportarsi correttamente quando leggono o scrivono "V" come Visione, afferma l'obiettivo finale che è quello di creare consapevolezza dell'importanza di rispettare il sistema visivo concepito come insieme di abilità che possono crescere nel tempo se rispettate o stimolate o ridursi quando l'uso della visione diventa un abuso. Per una lettura più confortevole e senza riflessi utilizzate il Leggicomodo PORTA-BOOK è una cartelletta porta-documenti in materiale plastico, inclinabile con 5 differenti inclinazioni (dai 30° ai 60°) molto utile per una confortevole lettura. Creato e promosso dai responsabili della P.E.A.S. (Progetto Educazione alla Salute) è anche un utile astuccio porta-cancelleria e documenti.  
Proteggi Educa Allena la tua Visione
P.E.A.V.
Contatore visite gratuito